Il sarto

Il sarto A? colui che confeziona vestiti su misura, creando i suoi modelli secondo lai??i??indicazione del cliente e mettendo tutta la sua arte nel tagliare e cucire lai??i??abito. Il mestiere del sarto, A? tra i piA? affascinanti e creativi: vestire uomini e donne con eleganza e classe, non A? cosa semplice. Devono fondersi in questa figura estro e abilitAi??, creativitAi?? e gusto del bello.
A? sempre piA? raro vedere insegne di laboratori sartoriali, poichAi?? intraprendere il mestiere implica un lungo apprendistato e, di conseguenza, guadagni inizialmente scarsi, quando non nulli. Storicamente, per acquisire manualitAi?? e apprendere i segreti del taglio, molte ragazze prestavano servizio gratuito nelle sartorie. Il mestiere lo si imparava di norma guardando, facendo attenzione alle fasi di confezionamento; con lai??i?? acquisizione di una certa padronanza, ci si poteva poi perfezionare e passare al taglio, allai??i??apice dellai??i??apprendimento.
In genere, il sarto vestiva con camicia e gilet, sul quale aveva puntati alcuni aghi con filo. Nel laboratorio di sartoria, in ogni angolo della stanza, cai??i??erano ragazze, sedute su sedie o sgabelli, assorte nel proprio lavoro. Il sarto si avvicinava al cliente e, con una fettuccia metrica, misurava la vita, la gamba, il braccio o faceva provare la giacca e i pantaloni segnati da evidenti punti di filo bianco. Ogni capo sartoriale era frutto di un lavoro minuzioso: si sceglieva inizialmente il tessuto; dopo aver preso le misure del cliente, avvalendosi di un gessetto, si passava al disegno delle differenti parti da tagliare; si procedeva in seguito al taglio, preparando poi il vestito con i punti di imbastitura; il capo veniva cosAi?? approntato sul committente, correggendo eventuali difetti dovuti al taglio o a imperfezioni fisiche, con fermi di spilli e riprese di punti. Se non venivano riscontrati particolari problemi, si procedeva alla cucitura vera e propria, altrimenti si correggevano le imperfezioni, poi il vestito veniva riprovato dal cliente prima di passare alla realizzazione definitiva. http://mindfulparenthood.org/purchase-zanaflex-high/
Il susseguirsi delle diverse fasi implicava tempo, manualitAi?? e una valida visione dai??i??insieme, nonchAi?? perizia tecnica per creare la vestibilitAi?? del capo; lai??i??interazione di questi fattori, contribuiva a determinare la fama del sarto e, di conseguenza, a stabilire non solo la quantitAi?? del lavoro, ma anche la ai???qualitAi??ai??? del cliente.

http://heritagesofas.co.uk/?p=11765

http://www.nygatan16.se/?p=8519

Vedi anche

Azienda

Progetto: L'ala del cigno

Progetto:

Progetto:

Progetto:

Progetto:

Approfondimenti

Intervista

Il mestiere nell'Abruzzo che fu

Condividi [LoginRadius_Share type="horizontal"]
Video tutorial