L’ala del cigno

Diario di progetto

di Paola http://heritagesofas.co.uk/?p=11769 Di Michele e Flavia Italiani

ai???Ideare una rilettura creativa e attualizzata del Mestiere del Sarto, attraverso la progettazione e successiva realizzazione di un manufatto artigianaleai???, A? da questo concetto che siamo partite, impostando di conseguenza il prodotto del Project Work. In esso abbiamo voluto principalmente unire lai??i??innovazione alla tradizione artigianale, creando una sorta di connubio tra le due, grazie alla ricerca di soluzioni stilistiche e lavorazioni acquisite nel corso dellai??i??esperienza formativa nellai??i??azienda artigianale Antica Sartoria srl. http://www.nygatan16.se/?p=8423
Nello specifico, abbiamo lavorato con lai??i??incrostazione del pizzo, una lavorazione molto antica del tessuto, dal nome curioso, realizzata esclusivamente a mano, che consiste nel rifilare seguendo il motivo e che conferisce alla linea dei capi un aspetto sofisticato dal sapore rA?tro-mantico. Ovviamente lai??i??incrostazione non si presta a tutte le tipologie di pizzo, ma puA? essere eseguita su quello francese, sangallo, doppio, macramA?, a eccezione dello chantilly.
A? stato questo il mood che ci ha ispirate e che ci ha convinte: raccontare una storia, una favola in cui sensualitAi?? e dolcezza si confondessero nella delicatezza del pizzo, tessuto femminile per eccellenza, delineando la silhouette del Cigno che danza lentamente su dolci note e raccontare la donna con i suoi capricci e i mille difetti, capace di stupire con semplicitAi?? maliziosa.
Questo racconto viene fatto prediligendo una linea giovane e fresca, dalle sfumature delicate e sognanti, che rende attuale la particolaritAi?? dellai??i??abito. Unai??i??ala di pizzo nero in contrasto, avvolge delicatamente la silhouette, fondendo la dolcezza delle linee alla sensualitAi?? dei tessuti impiegati.
A questo risultato siamo giunte in seguito a svariati bozzetti, allai??i??interno dei quali avevamo sempre piA? chiaro ciA? che volevamo comunicare, i colori da utilizzare, i tessuti da inserire, eventuali applicazioni; anche se lai??i??inesperienza, ci ha piA? volte fatto esitare. Non sempre A? facile dare una forma precisa alle idee; sovente nella progettazione di un capo di abbigliamento bisogna considerare innumerevoli aspetti e piccoli dettagli capaci di originare enormi differenze.
Anche per questo ci siamo avvalse dei preziosi consigli e dellai??i??esperienza del personale altamente qualificato di Antica Sartoria srl che, entusiasta fin dallai??i??inizio di collaborare a un progetto innovativo, ha contribuito in maniera determinante alla sua realizzazione. Con la stessa cura e precisione che riserva da sempre a ogni capo, ci ha pazientemente guidate nella progettazione del modello, con sistemi Lectra Cad a video, nella scelta dei tessuti, dei materiali impiegati, in modo da ottenere un risultato il piA? possibile similare allai??i??idea originaria del bozzetto. Questo ci ha di fatto convinte a optare per unai??i??organza tripla successivamente adesivata, dalle sfumature cipriate per il miniabito, in contrasto con il nero del pizzo macramAi?? utilizzato per lai??i??ala, incrostata intorno alla silhouette con sottopunti a mano. Il nero ritorna sensuale sulle balze in tulle rigido della sottogonna, che maliziosamente avanza dallai??i??orlo dellai??i??abitino, creando una sorta di corrispondenza, di equilibrio fra le consistenze dei tessuti impiegati.
Un progetto e unai??i??esperienza quella della sua realizzazione, che hanno inciso sul background formativo che stiamo provando a costruire. Osservare, apprendere, sperimentare con occhi aperti la realtAi?? aziendale A? stato un privilegio. Lai??i??inesperienza che ci ha piA? volte fatto esitare, ci ha insegnato in qualche modo a crescere, ad apprendere dai nostri errori, a trasformare quelle esitazioni in qualcosa di buono. Un mondo a parte, un meraviglioso mondo a sAi??, la definiremmo con queste parole, la realtAi?? che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi mesi e che ci ha permesso di continuare ad acquisire le competenze tecnico-professionali tipiche del mestiere che abbiamo scelto, oltre a skills organizzative, osservazione e capacitAi?? di ascolto. E poi la comunicazione, fondamentale per interagire con persone dai ruoli e dalle caratteristiche differenti.
Anche lavorare insieme A? stata una sperimentazione interessante e divertente; non soltanto con lo splendido personale dellai??i??azienda, ma tra noi due, che condividiamo la passione per il design di moda e tutto ciA? che gli gira intorno. Insieme abbiamo impostato il prodotto di Project Work, un percorso che parla di noi, giovani stagiste con unai??i?? idea forte in testa e di Antica Sartoria srl, che ci ha permesso di continuare a coltivare una passione, convincendoci in misura anche maggiore ad amare il sogno che abbiamo scelto di vivere.

http://mindfulparenthood.org/price-for-combivent-respimat/

Vedi anche

Azienda

Mestiere

Condividi [LoginRadius_Share type="horizontal"]