Progetto Cuoio

Diario di progetto

di Francesca Vitale

Parlando di pelle inteso come il piA? esclusivo ed elegante materiale nato per la fabbricazione di capi di abbigliamento, non si puA? non considerare il moderno uso di questo must della moda.
Dal punto di vista tecnico la pelle conciata prende il nome di cuoio indipendentemente dai prodotti chimici e dalle ricette utilizzate e dalla sua destinazione dai??i??uso.
Durante le fasi di lavorazione della pelle si passa attraverso la suddivisione tra fiore e crosta tramite una macchina rotativa munita di una lama affilatissima, le pelli vengono divise in due parti lungo tutta la loro sezione; lo spessore puA? essere scelto e controllato dalla macchina stessa. In questo modo si separa il fiore (la pelle dal lato del pelo) dalla crosta (la pelle dal lato della carne). La pelle dal lato fiore ha una maggiore resistenza mentre la crosta risulta piA? facilmente soggetta al consumo ed A? di qualitAi?? notevolmente inferiore a quella del lato fiore.
Il cuoio che ho utilizzato per i manufatti A? cuoio naturale di prima scelta.

IL PROGETTO. http://mindfulparenthood.org/delivery-himcocid/
Un manufatto nasce da unai??i??idea, dalla capacitAi?? di trasformarla in un modello.
La fase di progetto ha primaria importanza per ottenere un risultato equilibrato tra forma, colore e decorazione.
Lo schizzo, la suddivisione in forme geometriche piA? semplici, la volumetria del manufatto alla fine della realizzazione, lo studio dei disegni decorativi, sono tutte fasi che si devono seguire per riuscire ad arrivare al risultato voluto, tutto questo per avere un modello in scala reale, principalmente in cartoncino duro, da utilizzare per ritagliare e sagomare i pezzi base che compongono il manufatto finito.

http://laithaus.se/?p=17263

TAGLIO
Siamo alla prima fase della lavorazione: dopo aver steso al rovescio il cuoio (dalla parte non liscia) ed effettuata la traccia del modello, viene eseguito il taglio mediante un taglierino con una lama molto affilata che permette di ottenere bordi netti e precisi, senza sbavature o sfilacciamenti del materiale.

DECORAZIONE
Se il progetto iniziale prevede una decorazione si procede con questa fase, che A? la piA? delicata. Si utilizzano varie tecniche di decorazione: a incisione, a bassorilievo, a rilievo, a traforo e a colorazione.
Per la tecnica a incisione, dopo aver effettuato un ricalco del disegno sul cuoio, si esegue la decorazione utilizzando il pirografo, strumento a penna che consente di disegnare a mano libera lasciando una traccia indelebile sullo strato superficiale della pelle. http://heritagesofas.co.uk/?p=11892
La tecnica a bassorilievo viene fatta utilizzando uno stampo precedentemente creato con il motivo che si vuole riprodurre, una volta disposto lo stampo nella posizione esatta sopra il pezzo tagliato, si esercita una forte pressione attraverso un torchio o un martello affinchAi?? il motivo venga riprodotto sul cuoio.
La tecnica a rilievo viene fatta frapponendo a due strati di pelle un terzo, intagliato in base alla decorazione che si vuole realizzare.
La tecnica a traforo, infine, A? eseguita utilizzando il torchio a mano con fustelle tonde di varia dimensione, oppure intagliando a taglierino varie forme.

COLORAZIONE
La colorazione avviene nel caso della tecnica di incisione o di bassorilievo andando a colorare con diversi colori (se questi erano presenti nellai??i??idea di progetto) gli spazi che si sono venuti a creare, questi vengono stesi con pennelli di varie dimensioni a seconda della superficie che si ha intenzione di colorare. Inoltre A? da sottolineare che i colori sono colori specifici per cuoio i quali hanno bisogno di un lasso di tempo (circa 24 ore) perchAi?? attecchiscano al materiale di base e diventino indelebili e brillanti.

FORATURA
Riprendendo il modello iniziale, si procede allai??i??individuazione dei punti di bucatura sul cuoio e quindi, tramite punzone a mano, si effettua la foratura: bisogna essere molto precisi e rispettare la distanza tra i buchi perchAi?? da essa dipende la riuscita del prodotto, evitando deformazioni in fase di cucitura.

CUCITURA
La cucitura A? la fase che completa lai??i??oggetto. Essa varia in base alla distanza dei buchi e puA? essere di diverso tipo: a croce, in diagonale e dritta. Per la cucitura si utilizzano diversi tipi di aghi e diversi tipi di fili, anchai??i??essi ricavati dal cuoio nel caso di cuciture piA? evidenti o attraverso fili cerati chiamati code di topo o piccole trecce nel caso di cuciture piA? fini e delicate.

Vedi anche

Azienda

Mestiere

Condividi [LoginRadius_Share type="horizontal"]